MENU CHIUDI X

Elena Bellantoni

Elena Bellantoni è nata a Vibo Valentia nel 1975. Vive e lavora a Roma.
È docente all’Accademia di Belle Arti L’Aquila e alla NABA di Roma. Dopo essersi laureata in Storia dell’Arte Contemporanea, studia a Parigi e Londra, dove nel 2007 ottiene un MA in Visual Art University of Arts London. Nel 2007 è cofondatrice di Platform Translation Group a Londra, nel 2008 apre lo spazio 91mQ art project space di Berlino. La sua ricerca artistica si concentra sui concetti di identità ed alterità utilizzando il corpo come mezzo di interazione. La parola e il linguaggio diventano incarnati, sono dispositivi esplorativi del sistema mondo che l’artista traduce attraverso l’utilizzo del video, la fotografia, le installazioni, le sculture e il disegno. Ha tenuto residenze in Europa e in America Latina e ha ricevuto diversi premi negli ultimi cinque anni. Nel 2018 è tra gli artisti vincitori della IV edizione dell’Italian Council del MIBACT; nel 2019 presenta il libro dell’intero progetto al MAXXI di Roma con un Focus sulla sua produzione video. Tra le monografie: Parole Passeggere, la pratica artistica come semantica dell’esistenza, Elena Bellantoni, Castelvecchi Editore 2023; Elena Bellantoni, una partita invisibile con il pubblico, a cura di Cecilia Guida, edito da Postmedia Books; Elena Bellantoni, On the breadline, a cura di Benedetta Carpi De Resmini, con testi di Stefano Chiodi e Riccardo Venturi edito da Quodlibet.

www.elenabellantoni.com